martedì 10 gennaio 2017

Pulizie ecologiche con ingredienti naturali

detergenti naturali fai da te
Pulizie ecologiche per una casa splendente naturalmente

Tenere la casa pulita è un’operazione spesso difficile soprattutto se si ha poco tempo, ma anche dispendiosa. Esistono in commercio tanti detergenti specifici per le diverse superfici che sommati tra loro possono gravare sul budget domestico. Inoltre molte delle sostanze contenute nei detergenti in commercio come profumi, acidi e polveri possono essere nocive se inalate, e tossiche se ingerite oltre ad essere inquinanti per l’ambiente.
Esiste però il modo di fare le pulizie in maniera naturale e sostenibile, grazie ai consigli delle nonne possiamo usare pochi semplici ingredienti che trovate in dispensa, igienizzare, detergere, sgrassare e profumare la cucina e il bagno.

Gli ingredienti per realizzare detergenti ecologici sono pochi ma efficaci, che vi faranno risparmiare tempo, fatica e denaro. Avere una casa pulita in maniera naturale è facile e a volte divertente.

Detergente per specchi e rubinetti anticalcare fai da te

pulizie ecologiche
Aggiungi didascalia

Il nemico numero uno per i nostri rubinetti del bagno e della cucina è sicuramente il calcare, quella patina bianca che si forma al passaggio dell’acqua visibile dall’esterno, e ancora più insidiosa all’interno di filtri e tubi. Capita a volte, soprattutto in zone dove la durezza dell’acqua è maggiore, che l'acqua non sgorghi facilmente.  Bastano pochi ingredienti per eliminare aloni e impurità e liberare filtri e doccioni incrostati.
L’alleato naturale contro il calcare è l’aceto, che grazie al suo ph è in grado di scioglierlo. Un trucco furbo e collaudato è quello di riempire un sacchetto di plastica con aceto di vino bianco e poca acqua e legarlo al rubinetto con un elastico. Questo è utile per filtri troppo incrostati, difficili da smontare. Lasciando agire l’aceto potrete facilmente eliminare il calcare, svitare i rubinetto o il doccione e immergere le parti mobili per una pulizia più approfondita.

Specchi lucenti con alcool o con il tè

Per pulire gli specchi o i vetri in modo naturale provate una miscela di infuso di tè con qualche goccia di limone. Vi basterà spruzzare il liquido sulle superfici con un panno in microfibra e asciugare con carta di giornale per un effetto ancora più brillante. Per chi non teme gli odori forti invece e ha vetri troppo sporchi e ingrassati è possibile utilizzare anche l’alcool puro o diluito con poca acqua, un ottimo detergente e igienizzante multiuso anche per le superfici in marmo e pietra.

Aceto al posto del brillantante per stoviglie lucenti e profumate

pulizie con l'aceto
Brillantante naturale

L’aceto può essere usato davvero in mille modi, ve ne avevamo elencati alcuni nell’articolo che trovate a questo link. Per stoviglie brillanti, profumate e igienizzate, infatti, potete sostituire il brillantante tradizionale con aceto di mele o di vino bianco. Un’idea semplice ma efficace che vi farà risparmiare anche molti soldi.

Pasta pulente al bicarbonato e limone


Il detergente fai da te ecologico più amato e versatile è sicuramente la pasta al bicarbonato e limone, di cui esistono anche delle varianti in commercio già pronte all’uso (sicuramente più costose). La pasta pulente al bicarbonato è facile da realizzare e può essere utilizzata per pulire sia le pentole in metallo o in acciaio incrostate o annerite, sia l’ottone, sia le superfici in ceramica, persino i gioielli e le maniglie.
Create la pasta pulente al bicarbonato e limone mescolando 5 cucchiai abbondanti di bicarbonato, il succo di un limone, un centimetro di sapone di Marsiglia grattugiato. Unite gli ingredienti in un barattolo creando una pasta densa, può essere utile sciogliere il sapone di Marsiglia prima a bagnomaria o con poca acqua per mescolare meglio gli ingredienti. Una variante profumata prevede l’utilizzo di alcune gocce di olio essenziale al limone, oppure la buccia dell’agrume privo della parte bianca frullato.
Facendo queste dosi potrete conservarla all’interno di un vasetto e utilizzarla molte volte, lasciando evaporare il composto per alcuni giorni in modo che si secchi leggermente, e conservarlo con il tappo chiuso per alcuni mesi. Grazie a una spugna inumidita prelevate poco prodotto per volta, strofinatelo sulla superficie da lavare e lasciate agire la pasta pulente per qualche minuto prima di rimuoverla con una spugnetta. Il risciacquo in questo caso è necessario per eliminare eventuale residuo di bicarbonato.
Questa pasta è utile anche per pulire il forno e tutti gli lucidare oggetti in ottone e metallo, lavare e scrostare i fornelli della cucina e le piastre in modo naturale ed efficace.


Igienizzante per wc ecologico

detergenti ecologici fai da te
Igiene e deodorante per il bagno

Sempre il bicarbonato e il limone sono alla base delle capsule igienizzanti per il wc fai da te. Unite a 6 cucchiai di bicarbonato 3 di sale e il succo di un limone (in alternativa per chi lo ha dell’acido citrico in polvere), a cui aggiungere anche qualche goccia di sapone per i piatti.
Compattate la mistura in piccole palline o conservare la polvere in un barattolo chiuso. Potrete usare una capsula igienizzante buttandola nel wc per una pulizia veloce, lasciarla agire e poi procedere con il risciacquo più approfondito.


 Speriamo che questi suggerimenti per creare detergenti ecologici a casa vi sia utile. Se provate nuove ricette o avete altri consigli scriveteci via mail o in un commento qui sotto.



0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *

Blog Archive