giovedì 7 luglio 2016

Rinfrescati con le acque aromatizzate

Acqua e limone

Se il caldo dell’estate ti sta togliendo energie sappi che è per mancanza di idratazione e sali minerali, infatti con la sudorazione perdiamo molti liquidi, questa carenza ci crea notevoli disagi. Bambini e anziani dovrebbero bere di più, ma spesso la sensazione di sete non si avverte, per aiutarci a bere con più regolarità e invogliarci a introdurre liquidi il rimedio è realizzare delle acque aromatizzate.

Colorate, saporite e rinfrescanti le acque aromatizzate naturali sono un toccasana per il nostro corpo, e possiamo realizzarle in poco tempo a casa senza doverle acquistare.

Il principio alla base è quello della macerazione, infatti a differenza dei frullati e dei succhi, basterà aggiungere a normale acqua ingredienti come frutta, verdura, spezie o radici che aiutano non solo a dare sapore ma ad aggiungere vitamine e minerali in maniera naturale e poco dispendiosa.
Le acque aromatizzate vanno molto di moda, avrete sicuramente visto bicchieri, barattoli e caraffe con tappo e cannuccia inclusa, comode e fashion da portare in giro, ma se non avete questo accessorio potete utilizzare o un semplice bicchiere coperto da un piattino, oppure un normale barattolo recuperato dalle conserve.

Limone, menta e sale rosa

Acqua e limone.

Acqua e limone, o acqua e menta sono un classico dell’estate, ma spesso si utilizzano sciroppi industriali, pieni di zuccheri. Noi vi proponiamo una ricetta naturale con ingredienti freschi e con poche calorie.
Vi basterà aggiungere all’acqua fettine di limone biologico non tagliato o lime appena schiacciato, foglioline di menta sminuzzate e l’ingrediente insolito il sale rosa o normale sale grosso, di questo ne basterà un pizzico. Il limone è estremamente dissetante e ricco di vitamina C, la menta aggiunge freschezza e il sale permette di reintegrare i minerali persi con la sudorazione aggiungendo un tocco originale alla bevanda. Se non riuscite a sopportare questo sapore, aggiungete mezzo cucchiaino di succo di acero e agave. Potete intensificare l'acqua con un po' di curcuma se vi piace questa spezia. Lasciate macerare in frigo l’acqua e gli ingredienti per una notte e bevetela durante la giornata.

Sambuco e limone

Acqua al sambuco.
Acqua al sambuco.

Un’alternativa è l’acqua aromatica al sambuco, questa pianta comune in Italia ha un sapore intenso e balsamico, oltre ad avere notevoli proprietà, se le bacche sono lassative e la corteccia diuretica, i fiori favoriscono la circolazione sanguigna e sono preziosi alleati per capillari e vene.
Lasciate macerare un rametto di sambuco, o del sambuco essiccato che trovate in erboristeria in un bicchiere di acqua con un po’ di limone, zuccherate a piacere con miele o agave e bevetelo dal pomeriggio alla sera.

Anguria e menta


Frutto estivo per eccellenza l’anguria è di per sé un concentrato di vitamine e acqua, potrete aggiungere dei dadini di anguria denocciolata all’interno della vostra acqua e intensificare il sapore con un po’ di menta, per un effetto super dissetante in poco tempo potrete mettere i cubetti di anguria in freezer per qualche ora e aggiungerlo alla normale acqua per rinfrescarla, avrete una bevanda dissetante e colorate e una merenda salutare allo stesso tempo.

Zenzero cannella e pesca



L’acqua aromatica alla pesca, zenzero e cannella è davvero un bevanda gustosa, che accende il buon umore. Lo zenzero antinfiammatorio e tonificante, unito alla cannella che accelera il metabolismo e la pesca che da gusto dona a questa bevanda il potere di favorire la digestione, possiamo infatti sostituire questa acqua al dessert di fine pasto. Macerate la pesca matura, insieme a rondelle di zenzero fresco pestato, e mezzo cucchiaino di cannella, lasciate macerare per 10 ore e filtrate. Recuperate il frutto e servitelo all’interno del bicchiere con degli stuzzicadenti per recuperarlo e gustarlo tra un sorso e l’altro.

0 commenti:

Posta un commento

 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *