domenica 24 novembre 2013

Firma anche tu per fermare l'Ecocidio

End Ecocide Firma anche tu
Stop Ecocidio Firma anche tu

Oggi vi parliamo di una questione importante che ci tocca in prima persona, tutti. Si tratta dell’Ecocidio, la parola è molto esplicativa, si tratta della distruzione estensiva, danno o perdita di ecosistemi di un dato territorio. Questi dovrebbero essere considerati reati, e quindi inseriti nella legislazione processuale come crimini nei confronti dell’umanità.

Per questo una commissione ha chiesto di raccogliere le firme per la legge sull'Ecocidio, è giusto che i colpevoli siano riconosciuti e processati.
Viene chiesta la responsabilità penale degli individui (persone con potere decisionale, siano essi politici, imprenditori e aziende) che tramite le loro azioni dirette o indirette sul territorio europeo abbiano arrecato un "danno diffuso" a lungo termine e gravi danni all'ambiente naturale.
A oggi esiste una legge che deve essere aggiornata per porre fine all'ecocidio.

Non solo la Terra dei Fuochi


Terra dei fuochi - Legambiente
Un esempio di ecocidio - Terra dei fuochi

Avrete sicuramente visto le immagini e i servizi sulla Terra dei Fuochi in Campania, ciò che è successo vicino ad acciaierie, siti di stoccaggio e discariche abusive, per questo ognuno di noi è consapevole che i danni ambientali arrecati in quei territori sono cosa comune, tutti siamo coinvolti e vittime.
Per questo è necessario firmare in maniera semplice la petizione online sull'Ecocidio, l’obiettivo è di raggiungere 1 milione di voti da cittadini europei di almeno 7 paesi entro il 21 gennaio 2014, solo così la legge potrà essere discussa in Parlamento.
I potenziali casi di ecocidio purtroppo sono tantissimi anche in Italia, a questo link potrete leggere maggiori informazioni ed esempi.

Firma per fermare l'Ecocidio in Europa

Puliamo il Mondo così come molte associazioni ambientaliste e privati cittadini hanno chiesto di contribuire a End Ecocide, trasmettendo il proprio messaggio su diversi canali e media, per far sì che la popolazione sia informata e anche le istituzioni prendano una posizione in merito a questi crimini.

Firma anche tu per fermare il biocidio e proteggere il nostro futuro!

Trovi tutte le informazioni a questo link e al video che riassume tutto in pochi minuti.



Scarica il volantino di Fermiamo l'Ecocidio a questo link e diffondi queste informazioni sui social network, raccontalo ai tuoi amici e a chi conosci per coinvolgerli in prima persona.



venerdì 22 novembre 2013

Giacimenti Urbani: i rifiuti sono una risorsa preziosa


Giacimenti Urbani - Cascina cuccagna

Uno dei primi comportamenti ecosostenibili è quello di ridurre i rifiuti immessi nell’ambiente, grazie alla raccolta differenziata, riducendo gli imballaggi, consumando in maniera consapevole.

L’altro passo è quello di considerare i rifiuti una risorsa e non un materiale di scarto, questa è la missione di Giacimenti Urbani la mostra evento ospitata alla Cascina Cuccagna a Milano dal 22 al 24 novembre.
Un evento per imparare a Ridurre, raccogliere, riciclare, ripensare e recuperare per trasformare i rifiuti in giacimenti urbani del terzo Millennio.

Inserita nelle iniziative della quinta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei rifiuti, questa manifestazione invita tutti, dalle istituzioni ai cittadini, a cambiare il proprio atteggiamento nei confronti di questi materiali, perché una mal gestione dei rifiuti si traduce in altissimi costi di smaltimento e in gravi danni all'ecosistema.

mobili ecosostenibili
Capebest 


Così il materiale di scarto trova nuova vita e nuove potenzialità, trasformandosi in qualcosa di utile e prezioso.
Riciclare acciaio, plastica, vetro e carta e immetterli nuovamente nel mercato sotto forma di oggetti da utilizzare tutti i giorni, come arredi, vestiti, accessori di design ha spinto molti creativi e artigiani a reinventarsi e dare nuova linfa al mercato.

Partecipando a Giacimenti Urbani, le occasioni per imparare non mancheranno grazie a laboratori per la trasformazione di scarti industriali, il baratto e lo scambio di oggetti, il riutilizzo di carta e cartone aperto a bambini e agli adulti.

Molte le aziende partecipanti e gli oggetti frutto di riciclo creativo da comprare o semplicemente da visionare per trarre ispirazione e in più la presentazione del film “Waste and” di Lucy Walker, Karen Harley e Jado Jardim domenica alle ore 19, che racconta l’incontro dell’arte con i catadores uomini, donne e bambini che scavano in montagne di immondizia per trovare materiali riciclabili da vendere.

Riciclarte - gli scarti diventano quadri


Grazie a “Riparare è meglio di buttare” potrete avere consulenze gratuite di imbianchini, elettricisti, falegnami e restauratori per la manutenzione della vostra casa.

Tutto questo in una cascina urbana, come la Cuccagna che negli ultimi anni è diventata luogo d’incontro, scambio e condivisione con tante realtà sostenibili, dal settore del design a quello alimentare, ed è punto di riferimento per cittadini attivi che riscoprono il proprio attaccamento e interesse per l’ecologia e la natura.


Per il programma completo e per conoscere maggiori dettagli sulle realtà coinvolte e i partner di Giacimenti urbani, visitate il sito www.cuccagna.org

mercoledì 13 novembre 2013

Festival del Cinema di Roma e LifeGate


Festival del cinema di Roma e Lifegate


In passato vi avevamo parlato del Festival del cinema di Cannes e del suo green carpet, e quest’anno di Mito Settembre in Musica; che ha scelto di dare un impronta più sostenibile alla rassegna, investendo in campagne di eco graffiti e mobilità alternativa.

Gli eventi culturali, anche di grande portata, diventano sempre più green, dimostrando il loro amore per l’arte e per l’ambiente.

Anche il Festival Internazionale del Cinema di Roma che si aperto l’8 Novembre e si concluderà il 17, rinnova il suo impegno ambientale  aderendo al progetto Impatto Zero di Lifegate.
In collaborazione con Ricola sponsor della Kermesse, Lifegate s’impegna a tutelare 1.100.000 mq di foreste del Bolivia e Madagascar per compensare le emissioni di Co2 generate dall'evento.

Il cinema diventa più green


Dopo un calcolo attento dell’impronta ambientale del festival,  che tiene conto di energia, acqua e trasporto utilizzati per l’intera durata dell’evento, Impatto Zero ha stilato un progetto per limitare i danni ambientali e sensibilizzare i partecipanti sui temi ecologici.

Una scelta importante che assume un significato maggiore alla luce del quinto rapporto sul clima del Intergovernamental Pannel on Climate Change, presentato a Stoccolma, che ha evidenziato quanto le attività umane pesino massicciamente sul riscaldamento globale.

Ridurre le emissioni, ma anche adottare stili di vita più sostenibili, devono diventare obiettivi primari di ogni governo, le organizzazioni, aziende e cittadini devono dare il loro aiuto.


Festival del cinema di Roma - ecosostenibilità

Voi cosa ne pensate? È giusto compensare Co2 o è meglio prevenire, adottando soluzioni più sostenibili a monte?
Dateci il vostro parere commentando il post e scrivendoci sulla pagina facebook di Eco dell’Eco.

Naturalmente bambini: piccoli chef bio crescono

Valcucine eco shop
Naturalmente bambini - corsi di cucina bio

Cibo e carezze come nutrimento

Qual è il migliore nutrimento per un bambino? Qual è l’ingrediente speciale per la sua crescita?
Sicuramente una combinazione di affetto e di buoni cibi, quelli genuini, preparati con amore, ma soprattutto con attenzione alle materie prime e alla loro provenienza.

Sembra poesia, ma è davvero così, allenare il gusto dei più piccoli e insegnarli in tenera età la corretta alimentazione è essenziale per avere adulti in salute e consapevoli.

Per questo il ciclo di incontri Naturalmente Bambini che si terranno presso Eco Shop Valcucine sono interessanti, perché coinvolgono sia i bambini sia i genitori, con corsi di cucina bio e dibattiti sul tema.

Piccoli chef eco crescono

Si apre Sabato, 16 novembre con il Laboratorio – cucina naturale per bambine e bambini dai 4 ai 10 anni, e prosegue fino al 20 novembre con una conferenza per in genitori, tenuta da specialisti e medici per nutrire anche emotivamente i propri figli.

I piccoli chef green potranno cucinare un menù completo con ingredienti salutari, apprendere come far crescere i germogli in casa, e trasmettere queste conoscenze ai propri genitori, tutto questo divertendosi e assaggiando sapori e cibi nuovi insieme ai propri amichetti.


Il progetto  M’Ama Food

Gli incontri ci piacciono anche perché Valcucine sostiene il progetto M’Ama Food, Catering dal Mondo in collaborazione con La Cooperativa Farsi Prossimo, che promuove l’integrazione culturale, e l’occupazione di donne rifugiate  ospiti dei centri d’assistenza della rete della Caritas Ambrosiana.

Ogni bambino partecipante ai workshop e i corsi potrà contribuire al progetto con un offerta minima di 10 euro.
M'ama food
Cucina, biodiversità e integrazione

Visita il sito ufficiale e scarica il programma, ricorda che la partecipazione ai corsi di cucina sostenibile devi prenotare telefonicamente al numero 02 6597588.

Diventare grandi in maniera green è davvero divertente, anche per i più grandi.

Che ne pensate? I vostri bambini che rapporto hanno con il cibo?
Raccontateci le vostre esperienze scrivendo all’indirizzo ecodelleco@gmail.com o sulla nostra pagina Facebook e Twitter.

lunedì 4 novembre 2013

GiftMeApp: regala ciò che non usi più in un click



La tua casa è piena di oggetti che non usi più? Non buttarli via, regalali.

Da sempre parliamo di recupero creativo, baratto e di decrescita felice, perché immettere nell'ambiente rifiuti quando magari questi possono diventare una risorsa per qualcun altro?

Con GiftMeApp in 3 semplici mosse puoi: fotografare, postare e regalare gli oggetti che non utilizzi più e fare bene all'ambiente.
Gli oggetti potranno essere utilizzati da chi ne ha bisogno oppure diventeranno materiale di recupero e riciclo per artisti e non.

L'app ecologica e sociale è stata realizzata da due amici – ingegneri bresciani e svizzeri, per migliorare il mondo partendo dalla piccole cose.
Potrai liberarti dagli scheletri nell'armadio – The skall è infatti la mascotte dell’applicazione, fare spazio in cantina e regalare ciò che non usi più a chi sicuramente li apprezzerà o trasformerà riciclandoli.


GiftMeApp si scarica sia dall'App store, speriamo sia presto disponibile anche per Android  e può essere utilizzata su smarphone e tablet.
Scatta una foto dell’oggetto da regalare, una breve descrizione e caricala sul sistema, il Gps localizzerà la tua posizione in modo da facilitare il ritiro, magari a Km zero.

L’applicazione è un ottimo modo per fare amicizia e perché no trovare ciò che ci serve senza spendere nulla!
Per essere aggiornato sulle ultime novità sull'applicazione e il nuovo sistema di baratto segui la pagina facebook.


 

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *